Paperback º Hydrostasis PDF Þ

Paperback º Hydrostasis PDF Þ

Hydrostasis [PDF / Epub] ☀ Hydrostasis Author Mirko Dadich – Capitalsoftworks.co.uk Dalla uarta di copertina“Dadich ha creato schegge di un futuro dietro l’angolo Per farlo ha frantumato il presente e ce lo ha restituito con il doppio delle sue angosce Una lettura che è sguardo Dalla uarta di copertina“Dadich ha creato schegge di un futuro dietro l’angolo Per farlo ha frantumato il presente e ce lo ha restituito con il doppio delle sue angosce Una lettura che è sguardo potente e ferita insieme” DARIO TONANI autore del ciclo Mondo MondadoriIL LIBROIn uesta sua prima e personalissima raccolta di racconti Mirko Dadich autore maturato sulle pagine della rivista di narrativa fantastica Altrisogni ci offre una fantascienza vera e assoluta fatta di invasioni aliene pianeti lontani intelligenze artificiali e guerre galattiche cloni e futuri alternativi; ma anche e soprattutto fatta di amicizia a abbandono e dolore coraggio e assurda crudeltàNove storie accattivanti sei delle uali inedite che con stile moderno e raffinata sensibilità sanno cogliere in pieno e rielaborare uei temi di riflessione che da sempre costituiscono la spina dorsale delle migliori opere sci fi Una fantascienza appassionante e spietata in grado di scatenare emozioni profonde in ogni lettoreL’AUTOREMirko Dadich nasce a Ravenna nel e si appassiona alla sci fi sin da bambino Come autore ha pubblicato la raccolta di poesie Tutti i baci e le bugie sanno di zucchero filato Guido Vicari Editore ha partecipato alle antologie L’invasione degli UltraCorti e Il ritorno dei corti viventi Edizioni XII e pubblica regolarmente su Altrisogni dbooksit È anche un apprezzato artista grafico.


4 thoughts on “Hydrostasis

  1. Valentina Capaldi Valentina Capaldi says:

    Hydrostasis è la prima raccolta di racconti personale di Mirko Dadich giovane autore di fantascienza scoperto e cullato dalla rivista AltrisogniLa raccolta è divisa in tre partiI primi tre racconti Doposcuola Rosso e Propositi di rinascita sono già stati pubblicati in passato sulle pagine di Altrisogni La seconda parte è tutta occupata dal racconto Idrostasi ambientato in futuro in cui in un certo ualmodo gli umani sono assoggettati a una razza alienaIl tema è ripreso nel successivo racconto Tutti salvi che è ambientato in un futuro prossimo che è uasi un presente La Terra è minacciata dalle radiazioni causate dall'esplosione di una supernova e l'unico modo che hanno gli umani per cavarsela è sublimare in spirito all'interno di una grande astronave aliena Gli ultimi uattro racconti sono a mio parere i migliori della raccolta per via delle idee sicuramente più incisive rispetto a uelle dei primi raccontiIn effetti si nota un grande stacco di ualità tra i primi racconti e gli ultimi segno che l'autore è migliorato molto con il tempoDadich ha un buono stile incisivo e perciò molto adatto al tipo di fantascienza che scrive che richiede ritmo e potenza visiva pensate al cyberpunk di Gibson per esempio In un paio di racconti usa persino la seconda persona singolare il che è lodevole perché è una tecnica rara da trovare e che invece può dare molto Devo dire che a volte i finali mi hanno un po' delusa però solo uelli dei primi racconti; poi come ho detto tutto migliorauella di Dadich è comunue fantascienza classica con idee che sono adatte a esplodere nell'arco di un raccontoSarebbe interessante vederlo alle prese con un romanzo


  2. Chiara Ropolo Chiara Ropolo says:

    45 è una raccolta di racconti molto diversi fra loro ma tutti di fantascienza Ce ne sono di corti e ualcuno più lungo taluni più scientifici altri più distopici Insomma per tutti i gusti anche alcuni che io non conoscevo Non sono proprio un'intenditrice o un'esperta ma leggo molto e posso dire che Mirko Dadich è bravissimo a scrivere e che è particolarmente capace sui racconti Lo sostengo e lo ribadisco per me è ancora più difficile riuscire a creare un testo breve condensando dentro tutto il necessario ambientazione e storia e far sì che il lettore si senta appagato ui l'impresa è riuscita benissimo Ce n'è uno in particolare Rosso che in poche righe mi ha lasciata a bocca aperta un esempio di grande maestriaHo trovato uesto libro di un livello alto adatto soprattutto ai cultori del genere Non è semplice né adattato per essere apprezzato dalla massa è proprio indicato per i puristiPer me uesto è stato sì un po' difficile ma un sollievo soprattutto dopo due delusioni cinematografiche e una pure letteraria recenti Da amante di Star Wars non ho amato il lato comico dell'ultimo film il voler mettere una parte divertente in un contesto in cui per me stonaLa stessa cosa è capitata con un altro titolo Valerian e la città dei mille pianeti So che è una uestione di gusti ma mi sembra una nuova corrente che c'entra poco e che mi da i brividi continua sul blog


  3. Tatiana Meloni Tatiana Meloni says:

    Premessa mi sono approcciata alla lettura un po' timorosa in uanto la fantascienza non rientra nei generi da me maggiormente conosciuti La mia cultura in tal campo infatti si limita a mostri sacri della letteratura moderna uali Bradbury Asimov e Douglas Adams scrittori che ho amato e che porto sempre nel cuore Mi sono tuffata dunue nella lettura di “Hysdrostasis” con alte aspettative e non sono rimasta delusaLa narrazione risulta fluida scorrevole vivace Il lettore non si annoia e le vicende dispongono delle giuste tempistiche non risultando né frettolose né stantie L'esposizione viene corroborata da uno stile asciutto seppur raffinato che richiama apertamente canoni stilistici di autori classici Asimov in primis uniti a una struttura lessicale essenziale tipica della narrativa moderna ciò rende gradevole l'approccio con l'opera anche a un pubblico profano come la sottoscritta ma volenteroso di avvicinarsi a un nuovo genere All'interno dei differenti racconti si possono trovare strutture narrative diverse alcuni titoli propongono un intreccio lineare in ordine cronologico altri offrono variazioni temporali ma Dadich risulta abile abbastanza da non far confondere mai il lettore e di mantenerlo sempre sul pezzoPotete leggere l'intera recensione sul sito dell'Associazione Nero Cafè Articolo pubblicato il 12 febbraio 2018


  4. LiberoLibro LiberoLibro says:

    Hydrostasis è una selezione di racconti dell’autore emergente Mirko Dadich sul genere fantascienzaPartendo dal presupposto che il genere per “prendermi nella totalità” deve avere nella trama un’idea innovativa già in partenza ma ammesso che l’ottima idea sia già stata pensata uello che a mio parere fa veramente la differenza è il modo in cui la si racconta nonostante ciò sono cosciente che al momento di sviluppare l’idea di partenza spesso il risultato non è uello speratoPerché uesto preambolo? Perché in realtà il libro di Dadich ha lasciato in me un po’ di amaro in bocca ciò derivato dal fatto che le mie attese erano veramente alteRiconosco all’autore la grande capacità narrativa la scrittura è senza fronzoli uindi diretta al nocciolo della uestione ma l’idea di base ha molte lacuneContinua a leggere


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

4 thoughts on “Hydrostasis

  1. Valentina Capaldi Valentina Capaldi says:

    Hydrostasis è la prima raccolta di racconti personale di Mirko Dadich giovane autore di fantascienza scoperto e cullato dalla rivista AltrisogniLa raccolta è divisa in tre partiI primi tre racconti Doposcuola Rosso e Propositi di rinascita sono già stati pubblicati in passato sulle pagine di Altrisogni La seconda parte è tutta occupata dal racconto Idrostasi ambientato in futuro in cui in un certo ualmodo gli umani sono assoggettati a una razza alienaIl tema è ripreso nel successivo racconto Tutti salvi che è ambientato in un futuro prossimo che è uasi un presente La Terra è minacciata dalle radiazioni causate dall'esplosione di una supernova e l'unico modo che hanno gli umani per cavarsela è sublimare in spirito all'interno di una grande astronave aliena Gli ultimi uattro racconti sono a mio parere i migliori della raccolta per via delle idee sicuramente più incisive rispetto a uelle dei primi raccontiIn effetti si nota un grande stacco di ualità tra i primi racconti e gli ultimi segno che l'autore è migliorato molto con il tempoDadich ha un buono stile incisivo e perciò molto adatto al tipo di fantascienza che scrive che richiede ritmo e potenza visiva pensate al cyberpunk di Gibson per esempio In un paio di racconti usa persino la seconda persona singolare il che è lodevole perché è una tecnica rara da trovare e che invece può dare molto Devo dire che a volte i finali mi hanno un po' delusa però solo uelli dei primi racconti; poi come ho detto tutto migliorauella di Dadich è comunue fantascienza classica con idee che sono adatte a esplodere nell'arco di un raccontoSarebbe interessante vederlo alle prese con un romanzo

  2. Chiara Ropolo Chiara Ropolo says:

    45 è una raccolta di racconti molto diversi fra loro ma tutti di fantascienza Ce ne sono di corti e ualcuno più lungo taluni più scientifici altri più distopici Insomma per tutti i gusti anche alcuni che io non conoscevo Non sono proprio un'intenditrice o un'esperta ma leggo molto e posso dire che Mirko Dadich è bravissimo a scrivere e che è particolarmente capace sui racconti Lo sostengo e lo ribadisco per me è ancora più difficile riuscire a creare un testo breve condensando dentro tutto il necessario ambientazione e storia e far sì che il lettore si senta appagato ui l'impresa è riuscita benissimo Ce n'è uno in particolare Rosso che in poche righe mi ha lasciata a bocca aperta un esempio di grande maestriaHo trovato uesto libro di un livello alto adatto soprattutto ai cultori del genere Non è semplice né adattato per essere apprezzato dalla massa è proprio indicato per i puristiPer me uesto è stato sì un po' difficile ma un sollievo soprattutto dopo due delusioni cinematografiche e una pure letteraria recenti Da amante di Star Wars non ho amato il lato comico dell'ultimo film il voler mettere una parte divertente in un contesto in cui per me stonaLa stessa cosa è capitata con un altro titolo Valerian e la città dei mille pianeti So che è una uestione di gusti ma mi sembra una nuova corrente che c'entra poco e che mi da i brividi continua sul blog

  3. Tatiana Meloni Tatiana Meloni says:

    Premessa mi sono approcciata alla lettura un po' timorosa in uanto la fantascienza non rientra nei generi da me maggiormente conosciuti La mia cultura in tal campo infatti si limita a mostri sacri della letteratura moderna uali Bradbury Asimov e Douglas Adams scrittori che ho amato e che porto sempre nel cuore Mi sono tuffata dunue nella lettura di “Hysdrostasis” con alte aspettative e non sono rimasta delusaLa narrazione risulta fluida scorrevole vivace Il lettore non si annoia e le vicende dispongono delle giuste tempistiche non risultando né frettolose né stantie L'esposizione viene corroborata da uno stile asciutto seppur raffinato che richiama apertamente canoni stilistici di autori classici Asimov in primis uniti a una struttura lessicale essenziale tipica della narrativa moderna ciò rende gradevole l'approccio con l'opera anche a un pubblico profano come la sottoscritta ma volenteroso di avvicinarsi a un nuovo genere All'interno dei differenti racconti si possono trovare strutture narrative diverse alcuni titoli propongono un intreccio lineare in ordine cronologico altri offrono variazioni temporali ma Dadich risulta abile abbastanza da non far confondere mai il lettore e di mantenerlo sempre sul pezzoPotete leggere l'intera recensione sul sito dell'Associazione Nero Cafè Articolo pubblicato il 12 febbraio 2018

  4. LiberoLibro LiberoLibro says:

    Hydrostasis è una selezione di racconti dell’autore emergente Mirko Dadich sul genere fantascienzaPartendo dal presupposto che il genere per “prendermi nella totalità” deve avere nella trama un’idea innovativa già in partenza ma ammesso che l’ottima idea sia già stata pensata uello che a mio parere fa veramente la differenza è il modo in cui la si racconta nonostante ciò sono cosciente che al momento di sviluppare l’idea di partenza spesso il risultato non è uello speratoPerché uesto preambolo? Perché in realtà il libro di Dadich ha lasciato in me un po’ di amaro in bocca ciò derivato dal fatto che le mie attese erano veramente alteRiconosco all’autore la grande capacità narrativa la scrittura è senza fronzoli uindi diretta al nocciolo della uestione ma l’idea di base ha molte lacuneContinua a leggere

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *